Guida agli abiti da sposo: il tight

Ti sposi nel 2017? Non sai da dove partire per la scelta del tuo abito da sposo?

Niente paura! Oggi pubblichiamo una brevissima guida in cui vi descriviamo gli abiti da cerimonia da uomo più utilizzati per i matrimoni: i tight.

Si tratta di un abito spezzato molto elegante. Ça va sans dire, è un abito adattissimo alle cerimonie nuziali. Unico imperativo: da indossare per le cerimonie che vengono celebrate prima delle 18. Insomma, un abito da sposo elegante per i matrimoni diurni. Il galateo, o semplicemente la prassi, vuole che venga indossato quando la sposa sceglie un abito bianco con velo e strascico lungo. Altro obbligo formale riguarda i parenti maschi dello sposo che dovrebbero indossare un tight per far compagnia al festeggiato.

La giacca di solito è di colore nero o grigio antracite, fascia i fianchi e è caratterizzata da un unico bottone. La giacca del tight solitamente è più corta rispetto alle giacche tradizionali, è molto sagomata sulle spalle e ha la coda lunga e arrotondata che finisce in una falda larga. Meglio tenerle sempre abbottonata. Le maniche sono impreziosite da tre o quattro bottoni.

Il pantalone del tight da sposo ha un taglio diritto ed è assolutamente senza risvolto. La riga è classica, caratterizzata da un fondo grigio medio e da rigature in due tonalità di grigio, uno più scuro e uno più chiaro. Mai indossare una cintura, ed è per questo che il pantalone del tight è sempre privo di passanti.

Il tight, essendo privo di passanti per la cintura, viene indossato con le bretelle. Sono per tradizione in raso grigio perla da abbottonare alle tre coppie di bottoni posizionati all’interno del pantalone.

Un tight che si rispetti è dotato di panciotto. Anch’esso in raso o monopetto o doppiopetto, generalmente a cinque bottoni. Il colore del panciotto è grigio chiaro o, in alcuni casi, buff, ossia un colore a metà strada tra il giallo e il beige.

La camicia deve essere rigorosamente di cotone e bianca con colletto tradizionale e gemelli ai polsini doppi.

Per la cravatta, meglio optare per quella a plastron fermata da una perla o da una spilla. Viene ammessa anche l’Ascot e, per le cerimonie meno formali, la cravatta semplice di seta annodata alla Windsor.

Un tight viene completato dalle calze, sempre di colore nero o grigio scuro in cotone o filo di Scozia, da scarpe Oxford nere lisce e tanti altri accessori che vengono scelti a piacimento dallo sposo: fiore all’occhiello, orologio da taschino, pochette bianca o grigia, guanti e addirittura il cilindro.

Ti aspettiamo nelle boutique della Sartoria Cardona di Roma per realizzare un tight su misura per il tuo matrimonio. Affidati ai nostri consulenti sartoriali per decidere i dettagli e le personalizzazioni. I tessuti con cui realizziamo gli abiti da cerimonia da uomo sono interamente prodotti in Italia partendo da materie prime di altissima qualità.

Insomma, siamo pronti per guidarti nella scelta del tuo abito da sposo su misura.

 

PROMOZIONI SARTORIA CARDONA

 

RIMANI INFORMATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER

DESIDERATE UN ABITO CARDONA?

Per offrirti il miglior servizio possibile Sartoria Cardona utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies Privacy policy