Come fare la valigia perfetta: regole per giovani businessman

L’estate, il caldo, il sole, le lunghe giornate e quella data che si sta per avvicinare, tutto è bello in questo periodo dell’anno e anche gli impegni più ostici diventano improvvisamente dolci, pensando all’aperitivo in terrazzo o al prossimo weekend in spiaggia.

È poi, come in tutte le cose, la concretezza e l’urgenza di praticità a rovinare il tutto. Se l’idea di partire entusiasma, quella di dover selezionare i capi più adatti da portare con sé ed infilare in modo ordinato in valigia, taglia le gambe alla spensieratezza.

Viaggiare nei mesi più caldi, infatti, richiede una buona dose di pragmatismo e organizzazione oltre che di meticolosa precisione. Se non si è armati degli abiti giusti si corre il rischio di passare le giornate alla ricerca di luoghi strategici, locali climatizzati o riparati, ben lontani dalle mete turistiche che tanto si sarebbero volute visitare.

Per evitare tutto ciò diviene sufficiente attenersi a semplici regole, buone norme che un uomo previdente non dovrebbe mai dimenticare.

Biancheria

Se le zone più fresche del nostro corpo, sono solitamente quelle periferiche come braccia e gambe, le zone che più rischiano di soffrire il caldo sono ascelle e inguine. Scegliete quindi biancheria intima che sia traspirante, così da evitare di trattenere l’umidità e di dar luogo a fastidiose dermatiti, optate poi per maglie di qualità, che possano assorbire il sudore e rendere la pelle asciutta e ben arieggiata. Si tratta, inoltre, di indumenti di piccole dimensioni che possono essere arrotolati e riposti in sacchetti trasparenti per assicurare maggiore ordine, capienza e pulizia.

Polo & Camicie

Se le T-Shirt non sono la prima scelta di un uomo intenzionato a preservare lo stile anche durante una gita fuori porta, è possibile optare su camicie fresche, di cotone, lino o una combinazione tra i due tessuti, tollerando però le maniche lunghe e assicurandosi che il viaggio non abbia causato spiacevoli pieghe.

Esistono infatti ben 3 modi per ottenere una camicia piegata che non necessiti di stiratura, una volta tolta dalla valigia, ma per gli amanti della tradizione uno è sicuramente quello più realizzabile e prevede pochi semplici passaggi:

  • Allacciare tutti i bottoni
  • Stendere la camicia su una superficie abbastanza piana, con i bottoni rivolti verso il basso;
  • Ripiegare di un terzo il fianco della camicia verso il centro del capo;
  • Ripiegare la manica sopra di esso;
  • Ripetere l’operazione anche dal lato opposto.
  • Contare circa 5 cm dal basso e ripiegare il bordo inferiore della camicia verso le spalle.
  • Riponetele in sacchetti di plastica.

Pantaloni

Se shorts e bermuda sono raccomandabili solo per la spiaggia, è bene indossare pantaloni lunghi, dai toni chiari e il tessuto leggero. Scegliete pure la comodità del popeline, il pregio del Seersucker o la freschezza del lino. Distendeteli poi in valigia evitando di ripiegarli troppo in modo tale da lasciarli ben stirati e pronti per essere indossati.

 

PROMOZIONI SARTORIA CARDONA

 

RIMANI INFORMATO CON LA NOSTRA NEWSLETTER

DESIDERATE UN ABITO CARDONA?

Per offrirti il miglior servizio possibile Sartoria Cardona utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies Privacy policy